Fedifraghi fantastici e dove mandarli.

A regà, è una sporca verità ma qualcuno deve pur dirla!

In questa immensa giungla che è il mondo delle relazioni, accade di frequente di ritrovarsi incastrate, come i miei tacchi nei sanpietrini, in relazioni con uomini (che poi alla fine capirete che uomini non sono) impegnati.

Ora, badate bene a quello che vi dico: i tradimenti di cui parleremo riguardano il caso specifico in cui tu donna sei single e lui è impegnato. Ma non è un impegnato coerente a se stesso che ha apertamente dichiarato alla sua donna di avere natura poligama, no. Quelli sono apprezzabili in quanto la fedeltà nei rapporti non è un valore assoluto e uguale per tutti ma una scelta, una decisione consapevole e onesta che si assume prima nei confronti di se stessi e poi della persona che decidiamo di avere accanto.

Le creature fantastiche di cui parleremo, i cuccioli d’uomo che esamineremo, sono quegli uomini impegnati che vivono situazioni parallele di nascosto dalle proprie compagne. Quelli che si devono nascondere per chiamarvi, quelli che devono inventare balle per vedervi di nascosto, quelli che inventano riunioni di lavoro per venire a fare sesso con voi, quelli che vi telefonano di nascosto mentre vanno a fare la spesa o a comprare le sigarette e – chissà – magari un po’ di dignità.

Questo articolo è rivolto alle donne incastrate in situazioni simili e che di queste situazioni soffrono. Se invece state bene, siete serene e la cosa non vi ferisce, divertitevi e poi dategli un calcio in culo che tanto di uno così, ve lo giuro e dimostrerò se resterete con me fino alla fine, non avete che farvene.

Dunque, se siete incastrate in questa situazione e ne soffrite perché sapete di meritare di più, respirate, ho la soluzione ed è nelle parole che verranno. Respirate, perché a fine articolo capirete che, anche in questo caso, di uno così non sapete che farvene.

Mettiamo il caso, amica mia (ora parlo direttamente a te), che questo omuncolo sia arrivato all’improvviso nella tua vita come la prima ruga d’espressione: non era programmato, certo lo avevi visto accadere alle altre ma non pensavi che sarebbe successo a te! Ora, vuoi gli ormoni, vuoi le emozioni, vuoi la noia, vuoi la carestia sociale e il fatto che siamo barricati nelle nostre vite da una pandemia, ti ritrovi incastrata.

Per un po’ tutto procede bene, la cosa ti diverte, gli ormoni ballano il tip tap ma poi accade qualcosa. Sedimentati gli orgasmi ti rendi conto che – cazzo – meriti di più di essere una riunione inventata alla sua tipa, meriti di più di un incontro più simile ad un’ora d’aria dei carcerati che a un appuntamento e, soprattutto, meriti di più del dover stare non tanto alle sue condizioni ma a quelle della sua vita e della sua donna che, porella, è una di noi ma ci arriveremo dopo.

Svanisce l’incanto, un momento prima ti è dentro e quello dopo capisci che deve starsene fuori. Dal tuo corpo, da te, dalla tua vita.

Hai tre opzioni.

La prima è fare la matta (e di certo per un po’ la farai perché il tuo ego scalcia in tacco 12) per sentirti dire – uhlalà – il terzo mistero di Fatima: MI SERVE TEMPO, LA SITUAZIONE è DIFFICILE, SONO CONFUSO, NON ME LO ASPETTAVO, NON E’ DA ME, VINGARDIUM LEVIOSA O LEVIOSA’.

La seconda è accettare passivamente di stare agli orari e ritmi suoi e della sua dolce signora. (E in questo caso poi fai pippa e non ti lagni).

La terza è vederlo, finalmente, per la creatura che è.

Sai con me amica; ti rivoluziono la giornata e roviniamo i piani a quel bastardo!

Quell’uomo che pensi ti piaccia, che magari pensi pure di amare, che magari ti fa provare pure belle emozioni e che sicuramente hai idealizzato, merita solo una cosa: disistima.

Osserviamo l’animale fantastico. Vieni amica. Osservalo da qui, siediti accanto a me.

‘Sto qua è impegnato, ok.

Intrattiene relazioni parallele, ok.

Ma – uhlalà – lei non lo sa.

Ora dimmi, amica, che persona pensi possa essere uno che tradisce, mente e inganna la donna con cui va a dormire tutte le sere?

Quanto credi possa essere spessa la morale di un uomo che va a scopare e poi, come se nulla fosse, torna a casa, da un bacio alla sua amata, ci cena insieme, siede in divano con lei a guardare un film e di nascosto, mentre va a fare la pipì – ovviamente da seduto altrimenti come cazzo scrive – manda un messaggino a te?

Sai quella cosa che ti ha detto? Che non gli era mai successo, che sei speciale, che ti ha incontrato in un’altra vita (che se non gli hai dato un calcio in culo forse eri ubriaca) che ha provato con te cose che voi umani potete solo immaginare? Ecco, sono tutte cazzate. Scommetto il premio produzione che è un mero copia incolla che fa con tutte; colleghe che gli capitano a tiro, conoscenti, amiche in palestra (ammesso che ci vada), ogni forma di vita umana donna che lo tiri fuori dalla noia ormonale.

E no, nella sua relazione non c’è nulla che non va, ficcatelo in testa, gli esseri umani quando stanno male in una qualche circostanza cambiano. Se non cambia è perché non vuole, perché a lui va benissimo così. Perché lui, amica mia, è una brutta persona. Perché lui, amica mia, con lo stesso corpo con cui scopa con te, poi la notte dorme abbracciato a un’altra donna e, se li ha, ai figli.

Non ce l’ho col tuo trombamico, amica mia, voglio solo farti capire che visto alla lente, analizzato per quello che fa e non per quello che dice, lui è una brutta persona che tu non vorresti mai nella tua vita. Quello che sta facendo alla sua donna lo rifarebbe a te e a tutte le altre.

I cuccioli d’uomo così sono inaffidabili, non sono maturi, non hanno valori, non sono coerenti, non hanno carattere e personalità; se avessero tutte queste caratteristiche, o non si dovrebbero nascondere per avere altre relazioni e resterebbero fedeli alla propria poligamia anche se sono in coppia, o sarebbero single.

Invece loro sono doppiogiochisti, non gli puoi voltare le spalle, non ti potrai mai fidare di uno così: se mente alla donna con cui condivide casa, pensa alla mole di cazzate che può raccontare a te che ci dividi un letto a ore.

Dunque, sei certa di volere di più da lui? Hai capito lui chi è?

Non gli affiderei manco il cane per farglielo pisciare, figuriamoci il cuore.

Più di ogni altra cosa, lui non ha valori o, se li ha, inganna anche se stesso perché non è fedele e coerente alla sua natura.

A prescindere dal ruolo che questo uomo ha nella tua vita adesso, fidati, non può averne un altro.

Esercizio del giorno:

prova ad immaginare (ma solo per un attimo altrimenti ti viene la gastrite) di cominciare una relazione stabile con questo uomo valoroso. Immagina che molli la tipa e decida di stare con te; come reagiresti se ti dicesse che ha una riunione e fa tardi? E se lo vedessi in bagno col telefono? E se partisse per un viaggio di lavoro? Ti fideresti di lui?

Non puoi, e sai perché? Perché come non ha avuto la spina dorsale di dire alla compagna che gli piaceva avere altre storie o che voleva mollarla per averne o stare con te, non lo farà manco con te!

Lui è una brutta persona.

Ripetiamolo tutte insieme: non ti farei scendere manco il cane per pisciarlo!

Another time!

In questo perverso meccanismo, tuttavia, accade pure che il cucciolo d’uomo si senta figo perché ha la relazione stabile e l’amante.

Ascoltami, questo di Alpha, se ne capisce un po’ di auto, ha solo la macchina. E’ un cucciolo che mangia biscotti di nascosto perché se fosse macho come crede non si dovrebbe nascondere per vederti, telefonarti o scriverti con la paura di essere buttato a calci in culo fuori di casa.

Che poi, con tutto il rispetto per la sorellanza, ma davvero riesci a sottostare ai tempi e ai modi di un’atra donna che amministra la vita a lui e di conseguenza anche a te?

La cultura machista forse lo ha convinto che è un figo della madonna a vivere così, ma la realtà è che vive da immaturo. Un maschio alpha non ha bisogno di nascondersi per vivere le proprie conquiste, accetta e conosce la sua natura. O non si lega o si lega mettendo in chiaro le cose.

Alla luce di questo, e so che può essere difficile, ti invito a pensare – adesso – a quei momenti in cui dopo esser stato con te, si fa una doccia e mette un’altra maschera recitando, ancora una volta, l’accoppiato felice.

Recita anche con te, recita anche con se stesso. Lui non è un uomo, è un bambino che mette le dita di nascosto nella marmellata quando nessuno lo guarda.

Vuoi un così nella tua vita? Uno a cui non puoi dare le spalle? Uno che non sa decidere per sé?

Uno che tradisce chiunque perché non ha rispetto della propria natura? Lo reputi degno di farlo diventare il tuo compagno di viaggio? Pensi di potergli parlare dei tuoi sogni, dei tuoi progetti, delle tue paure?

No amica, non è all’altezza.

Nella sua vita, tuttavia, vi è un’altra donna e quella donna è nostra sorella. Se non è a conoscenza della poligamia di lui e se viene ripetutamente presa per il culo, andrebbe avvisata. Sì, gesto estremo e brutto ma noi non possiamo certo essere le cagnoline ammaestrate dal patriarcato che soffrono e stanno pure zitte. Tu non vorresti essere avvisata da un’altra donna? Io sì cazzo! Me la farei amica. Perché lei, e lo ripeto, se non è consenziente e consapevole della poligamia di lui, è una vittima.

Bada bene: non devi entrare in competizione con lei, non devi lottare per fare in modo che lui scelga o decida, non devi assolutamente convincere nessuno a stare con te, te lo spacco quel telefono!

Prendi tempo, distanze e aria.

La fedeltà è un concetto che mi fa molto riflettere. Da anni mi interrogo su quale sia la più alta forma di fedeltà e da anni mi dico che è quella verso se stessi.

Quando si parla di rapporti non esistono regole fisse e ognuno può fissare, se vuole, quelle che preferisce, ma farlo in questo modo, e negli altri milleuno che potremmo raccontare, è vile, villaneggiante. Non è da uomini.

Disistima. Si amica, disistima. Non è un uomo valoroso, non è un uomo di principio. Non è un uomo e a te non serve.

Un uomo così non puoi stimarlo, e la stima è più importante del sesso e dell’amore.

Rifletti amica, rifletti.

Lì, fuori dalla bolla di idealizzazione che gli hai costruito intorno, ci sono uomini seri e veri. Sì, so che detto da me è poco credibile ma ci sono. Esistono uomini coerenti, forti, decisi. Uomini che ti possono camminare accanto, che ti possono sostenere e che tu puoi sostenere. Esistono uomini a cui puoi telefonare nel cuore della notte perché sei in ansia per un esame o una presentazione, o per un brutto sogno. Esistono uomini che all’improvviso ti si presentano sotto casa o che vengono a scroccarti un bacio a lavoro. Esistono uomini che vogliono guardare il mondo con te, che vogliono lottare al tuo fianco le tue battaglie e che ti vogliono nelle loro.

Gli uomini esistono, ma sono diametralmente opposti a questi animali fantastici che se non so dove li hai trovati so bene dove puoi mandarli.

Tuttavia, non è detto che quell’uomo lo incontrerai perché magari vive nel New Jersey. Quindi, lavora sodo su te stessa, circondati di belle gente e amici preziosi e lascia che gli uomini siano quelle simpatiche creature con cui divertirti a tempo perso: cioè devono venire infondo alla lista della spesa, dopo le gallette di riso. Blha!

Leave a reply