Il fondo nero dell’amore – Valeria Corvino

Una raccolta di poesie semplice che trova la propria dimensione nella manifestazione quotidiana degli affetti, delle emozioni e dell’amore.

L’amore, questo sentimento che in principio è forza motrice di una delusione ma poi, con lo scorrere dei versi, fiorisce conferendo un significato a tutto, anche alla presenza dell’altro. E così, chi si ama si fonde in qualcosa di unico che non trova spazio e distanza nei sentimenti.

Il tempo non aspetta

si dice,

perciò corro contro di me

contro di lui

per aggiungere un secondo

solo

di felicità banale

a questi giorni vuoti…

Tempo e felicità si fondono nei versi di una donna ricca di sogni e speranze, nonostante tutto. Il dolore genera in speranza, fiorisce e questo cambia la realtà e la penna di Valeria Corvino.

Sarà pure che tu esisti

solo perché io ti vedo…

Un tratto di “impermanenza” nella realtà che muta sotto l’occhio dell’osservatore. E l’amore si fa fisica in questi versi e la fisica si fa amore.

E l’amore è speranza:

Finché una lacrima

solcherà ancora le tue guance,

saprai che sei giovane

abbastanza

da poter essere

felice.

Un invito alla felicità, ecco cosa ho colto nei versi di Valeria. Un invito a cogliere nel dolore il fine ultimo della vita: esistere, e non sopravvivere. Una raccolta femminile e delicata ma allo stesso tempo forte, a tratti autodistruttiva ma che poi genere in energia creatrice. Ecco, questo è quello che sono le donne quando impugnano la penna per combattere le proprie battaglie e arrivare preparate alla guerra.

Ho chiuso gli occhi un attimo

e abbiamo fatto di tutto.

Valeria Corvino, autrice e attrice, è nata a Benevento nel 1988. Culturalmente versatile, si destreggia con eleganza e maestria tra il mondo della spettacolo e quella della letteratura e della poesia.

Il fondo nero dell’amore, edito da Tempra Edizioni, è l’opera numero sei della collana poeti urbani.

Leave a reply