Le donne che non hanno paura di avere paura.

di Hilary_sic La ragazza a testa scalza

Quando si è bambini si crede nelle favole, nel lieto fine e nel bene.

Si crede che tutto ciò che ci circonda sia puro e limpido proprio come il cuore di un bambino. Forse è proprio per questo che si finisce per amare incondizionatamente chi ci sta accanto, facendo apparire tutto così bello e perfetto. Quando si è bambini è facile sentirsi “diversi”, o “sbagliati”, quando si percepisce un certo distacco tra ciò che si è e ciò che sono gli altri. Forse è per questo che, spesso, cresciamo cercando di adattarci alla massa, rinunciando ad innamorarci di ciò che siamo davvero.

Quando ad essere “diverse” sono le donne tutto diventa ancora più difficile. Perché un uomo può essere calvo, mentre una donna no. Un uomo può scegliere di fare sesso senza dichiarare amore eterno, ma se è una donna a farlo allora… sappiamo a cosa andrà in contro. Un uomo può essere sempre un buon padre, ma una donna deve scegliere tra un figlio e un lavoro stabile.

Essere una donna richiede sempre molto coraggio, e la maggior parte delle volte non c’è alternativa se non quella di ESSERE CORAGGIOSE.

Non sempre ci è possibile scegliere, non sempre possiamo fermare il tempo e chiedere al mondo di aspettarci, perché la bellezza a volte è racchiusa proprio in questa corsa frenetica verso l’impossibile. Un’impossibile che, nel 99% dei casi, le donne riescono a tramutare in possibile.

Quando è una donna ad essere “diversa”, come per magia ogni cosa diventa straordinaria.

Quando ho toccato il fono ero invisibile persino a me stessa. Continuavo ad ammirare la bellezza delle altre, provando rabbia per ciò che vedevo riflesso allo specchio. Quando si tocca il fondo non ci sono molte opzioni per poter risalire in superficie, soprattutto quando scegli di non farti aiutare, per orgoglio, per difficoltà, per necessità. A parer mio, la magia avviene proprio in questi momenti, quando l’unico modo per risollevarsi è sprigionare tutta la nostra energia, tutta la nostra forza. Non c’è nulla di più forte del potere di una donna che è stata calpestata. Nulla può ostacolare il desiderio di un riscatto, la voglia di tornare ad amarsi, il bisogno di ritrovare se stesse dopo essersi perse. Nulla può vincere contro una donna che non intende perdere. 

Ho dato un nome a queste donne: Le Donne che non hanno paura di avere paura. 

Ho iniziato a vivere con più leggerezza da quando ho ammesso a me stessa di avere paura, ed ho promesso a me stessa che ogni volta in cui sarei inciampata e caduta a terra, sarei ripartita proprio dalle mie paure.

Ho conosciuto ed intervistato Hilary nel 2018, a Spoleto: un viaggio che mi avrebbe cambiato la vita e che mi avrebbe fatto conoscere sia La ragazza a testa scalza che La persona della mia vita.

La storia di Hilary è singolare, e anche se l’avevo raccontata, ci tenevo che a distanza di tempo la raccontasse lei stessa. Le sue parole, il suo vissuto, sono stati per me oggetto di grande riflessione. La paura è amica e nemica delle donne dalla notte dei tempi, ma questo è il nostro tempo e le nostre paure devono essere le nostre alleate.

Maria.

Leave a reply