Verona. Il suono dell’anima.

Una sinergia che non lascia spazio a fraintendimenti; amore e suono predispongono l’essere umano all’ascolto interiore.

L’Amore vero è ascolto profondo. La conoscenza è ascolto. Il suono è ascolto.

IL SUONO DELL’ANIMA, evento tenutosi questo fine settimana a Verona da Teresa Famiglietti, fondatrice del metodo K.E.I. (METODO CHE HA RIVOLUZIONATO IL CONCETTO DI EMOZIONI E KINESIOLOGIA) e Marco Gallo, esperto in suono terapia vibrazionale per mezzo delle campane tibetane, è stato un successo.

Perché lo posso affermare con assoluta certezza?!

Per i feedback ricevuti, eccone uno…

…durante il “viaggio interiore” che ho fatto ho capito cosa significa rinascere e abbandonare tutto ciò che NON serve più. 
Ho percepito un senso di benessere generale; il suono delle campane mi ha trasportata e alleggerita. 
Marco è molto preparato e ha spiegato molto bene ciò che fa e come lavora.
Ho provato emozioni indescrivibili e ho sentito che Corpo, Mente e Spirito stavano raggiungendo un equilibrio mai avuto in precedenza.
Mi ritengo una persona molto fortunta per aver conosciuto Teresa,alla quale sono infinitamente grata, e ringrazio Marco per le sensazioni che mi ha donato.
Grazie a tutti
Un grosso abbraccio 

Due discipline olistiche che, pur mantenendo la propria identità, hanno saputo creare nello scambio e nella trasformazione la chiave della conoscenza e della consapevolezza.

Intensa la parte dedicata al suono che ha predisposto i partecipanti all’introspezione ed al proprio ascolto interiore, il test muscolare del metodo  K.E.I. ha poi individuato i punti in cui c’era un lavoro da approfondire. Di seguito, insieme, queste due discipline hanno lavorato  per il riequilibrio del proprio sistema, in maniera del tutto individuale e nel pieno rispetto della personale evoluzione.

A seguire, si è tenuto un seminario introduttivo a quella che è la Kinesiologia del metodo K.E.I. durante il quale, i partecipanti, hanno appreso le semplici e basilari  tecniche per poter agire su sé stessi e riequilibrare il proprio sistema quando se ne presenta il bisogno.

Ascoltarsi, lavorare su se stessi, evolvere e migliorare, a prescindere dallo strumento, sono la base di partenza per una vita piena, soddisfacente ed equilibrata.

A prescindere che siate mamme, papà, giovani donne o giovani ragazzi, business man o donne d’affari, un serio lavoro su di sé porta, inevitabilmente, al miglioramento di tutto il sistema in cui viviamo. Avere gli strumenti giusti per affrontare la vita ci pone in una situazione di vantaggio rispetto all’imprevisto.

Conoscere e trasformare le emozioni, possedere la forza per passarci attraverso senza farsi tirare giù, sono il punto forte del metodo K.E.I. Vi lascio immaginare la potenza del lavoro  se, in contemporanea, ci si avvale del suono armonico delle campane tibetane.

ASCOLTATI. Scendi in profondità dentro di te. Nel tuo cuore ci sono la vera forza, tutte le risposte, le soluzioni e gli strumenti per ottenere la vita meravigliosa che desideri e che meriti.

Leave a reply